GAME OF THRONES 5x07: THE GIFT - LA RECENSIONEDopo le polemiche della scorsa settimana, che hanno scosso l'universo mediale attorno alla serie targata HBO Game of Thrones (tradotto in italiano Il Trono di Spade), si torna nel mondo dei Sette Regni, quella Westeros terra di guerra e di conquista, ove tanti sono in lotta tra lotta per la conquista del potere, il Trono di Spade. E siamo giunti alla settima puntata della quinta stagione. Ecco la recensione.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Si è trattata di una settimana alquanto turbolenta per la serie HBO, Game of Thrones, ormai giunta alla quinta stagione e con un sempre maggior numero di appassionati e fan.

Una settimana difficile per via dell'ultima scena della puntata precedente. Sansa Stark, erede sopravvissuta dell'ex re del Nord Ned Stark, è stata posseduta con la forza in terra dei Bolton, trasformata da futura principessa a oggetto di abuso sessuale. Una cosa che a molti fan non è affatto andato giù.

E così si approda alla settima puntata di questo appuntamento settimanale che delinea la quinta stagione di Game of Thrones. Il cui titolo, Il Dono, non anticipa nulla.

Una puntata che ruota attorno alla figura di Cersei Lannister, che partecipa all'inizio delle scene per poi rimostrarsi al climax conclusivo. Una figura che, dopo un certo periodo in ombra, è tornata a brillare nella storia.

Una Regina Madre che, dopo aver creato lei stessa una setta religiosa per sottomettere la famiglia di Lady Olenna alla figura e l'Alto Passero per esser lei stessa rinchiusa nelle segrete del castello, e a nulla servono le sue minacce per un gruppo religioso che, al momento, sembra inarrestabile.  

Intanto vediamo quanto il percorso dei due contendenti maggiori a impossessarsi del Trono di Spade siano in qualche modo fermi in una situazione di stallo.

Stannis Baratheon vacilla dinanzi ad un inverno sempre più prossimo, che ostacola il suo cammino verso Grande Inverno, ove avrà sede il prossimo scontro con la casata dei Bolton, che hanno occupato il Nord rivendicando la propria pretesa al trono.

Infine la bella Targaryen (Emilia Clarke), ancora indaffarata sulle questioni delle tradizioni dello Stato degli Schiavisti, ha permesso di mandare avanti la possibilità di ripristino delle lotte nelle fosse, a patto che siano uomini liberi a scegliere di andare a combattere.

Ma ella non sa come muoversi, da una parte la possibilità dell'uso della forza, dall'altra la maternità di chi ha in mano un governo da avviare nella legittimità e nell'uguaglianza. Per la Madre dei Draghi una scelta difficile. Intanto si ritrova dinanzi Tyrion Lannister, il nano. Vedremo cosa succederà ora che i due si sono incontrati.

Non resta che attendere la prossima settimana!! Game of Thrones, serie targata HBO e in onda ormai da cinque anni prosegue con la puntata 5x08. Molti fan già prendono d'assalto il web e i social per discutere della prossima scelta della Targaryen ora che un Lannister si è presentato presso di lei, sull'esito dello scontro per il controllo del Nord, e il destino di Cercei.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment