KITCHEN CONFIDENTIAL - EPISODIO 3  SERIE TV AMERICANE CHE PASSIONE! (By fv73)E' il terzo appuntamento con Kitchen Confidential. Siamo di nuovo all'interno della cucina del Nolita, rinomato ristorante italiano di New York.

Ed è sempre la voce fuori campo dello chef Jack Bourdain che parla... un ristorante alla moda dipende da una cucina efficiente.

Jack entra nella sua cucina e fa una rapida carrellata tra i suoi lavoranti. Tania, addetta alle prenotazioni si accorge che di fronte al ristorante si è posizionato un venditore di hot dog che toglie i clienti in attesa al Nolita. Nel frattempo in cucina arriva un ordine fuori menù.

Più che un ordinazione sembra un'esame. Si sa che gli ordini fuori menù fanno innervosire. Il cliente insiste per avere un coulibiac di salmone, per vedere se lo chef lo sa fare. Jack dopo un attimo capisce che non può essere altro che lo chef Gerard. Lo chef Gerard è stato un suo terribile insegnante.

Chef Jack si ripete che non deve più dare dimostrazioni al suo ex professore, nonostante questo prepara la portata richiesta. Jack porta personalmente il piatto allo chef Gerard il quale rimane molto colpito dalla perfezione del cibo richiesto. I due cominciano a conversare sulle cozze, la polenta finchè Gerard confida a Jack che sta girando i ristoranti di tutti i suoi ex allievi per scegliere il migliore per poter festeggiare il suo quarto bypass.

In pratica vuole un tavolo prenotato ogni sera, finchè non morirà. Questo perchè se proprio deve morire come preventivato dal suo medico, preferisce morire mangiando il meglio. Nel frattempo il giovane Jim è alla ricerca di un suo subalterno per poter riversare tutti gli scherzi che lui deve subire da tutta la cucina. Purtroppo per lui l'unico di livello inferiore è il lavapiatti Ramon, un omone privo di senso dell'umorismo che gliela farà pagare e tenterà di sfruttarlo in tutti modi.

L'omino degli hot dog non ne vuole sapere di andarsene dal marciapiede di fronte al ristorante. Non cede nemmeno alle minacce di Steven, dimostrandosi più armato di lui. Chef Gerard continua a cenare ogni sera al Nolita, ed arriva al punto di andar via quando si accorge che Jack non ce la stà mettendo tutta per ucciderlo lesinando sui condimenti pesanti.

A quel punto Jack promette di dare il massimo e si fa dare un'altra occasione. Jack e Steven si mettono alla ricerca di un formaggio buono da morire nel vero senso della parola. Prepara un piatto che ucciderebbe chiunque, ma poi presenta allo chef Gerard un piattone di carote e verdurine.

Non può lasciarglielo fare, raccontando di quanto anche lui in passato fosse arrivato vicino alla rovina e di come fosse stato aiutato ad uscirne. L'insegnante alla fine non si lascia convincere preferendo, come si suol dire, vivere un giorno da leoni piuttosto che cento da pecora. Jack è sul punto di cedere al ragionamento di Gerard, è sul punto di rubare un grande sorso di vino rosso dal calice di fronte a lui. La tentazione è forte. Perchè dover rinunciare alle gioie della vita?

Mentre se lo chiede vede Gerard uscire dal ristorante, comprare un hot dog, e al primo boccone cadere a terra. Mentre l'uomo muore e il venditore scappa con tutto il carretto Jack conclude che non si può salvare le persona dalle loro stesse tentazioni, puoi solo salvare te stesso.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment