FESTIVAL DI SANREMO 2014: FAZIO E LITTIZZETTO NELLA FOSSA DEI LEONI PER GLI ASCOLTI (el91)

Le parole d’ordine nella conferenza stampa post terza serata del Festival di Sanremo 2014 sono state: ''Perché?'' ''Coma mai?''.

È il caso di dire la lingua batte dove il dente duole e in questo caso il dente sono gli ascolti non particolarmente alti di queste prime serate. Ricordiamo comunque che si parla sempre di 35% di share.

Sicuramente lo strano caso degli telespettatori che calano è stato l’argomento di gran parte della conferenza che tra l’altro è durata quasi un ora e mezza. Si è parlato molto, si è discusso, ma si è cercato anche di chiarire alcuni punti importanti.

Log in to comment

FESTIVAL DI SANREMO 2014: IL MONOLOGO DELLA GIGANTESCA LUCIANA LITTIZZETTO (el91)Puntuale come l’anno scorso (anche in quella occasione di giovedì) arriva al Festival di Sanremo il monologo di Luciana Littizzetto.

Se nel 2013 si è parlato nella violenza sulle donne: ''L’uomo che ci picchia è uno stronzo e lo dobbiamo capire subito'', in questa edizione del Festival il tema è stato la bellezza, in ogni sua sfaccettatura.

Si inizia in modo leggero, Lucianina prende in giro il suo compagno di lavoro, ma poi si passa alla parte seria pur mantenendo quel pizzico di ironia che solo Luciana possiede.

Log in to comment

FESTIVAL DI SANREMO 2014: FAZIO: ''LA PAROLA BUONISTA MI HA ROTTO LE PALLE'' (el91)''Io non sono più disponibile a sentire la parola buonista. Non ne posso più. Mi ha rotto le palle in modo pazzesco. Questa è l’unica cosa di cui sono certo''.

Fabio Fazio è stanco e sbotta. È accaduto ieri in conferenza stampa a Sanremo dopo che un giornalista, sostenendo che secondo lui un metodo di conduzione iper buonista, in un’Italia disperata può essere usurato, chiede se ci sarà un Fazio ter.

Fabio è visibilmente nervoso, forse anche a causa del concentrarsi della conferenza più sugli ascolti della seconda serata che sul resto.

Log in to comment

FESTIVAL DI SANREMO 2014: INTERVISTA A FABIO FAZIO POST SECONDA SERATA (el91)Mentre scrivo questo articolo si è appena conclusa la seconda serata del Festival di Sanremo una puntata sicuramente più tranquilla rispetto a quella di martedì.

Tutto è filato liscio, il sipario si è aperto, nessuno ha tentato gesti estremi e in sala non erano presenti persone potenzialmente pericolose.

Nemmeno l'ardita idea di una signora di vestirsi con un look total viola ha rovinato la serata, per fortuna che Fabio non se ne è accorto, superstizioso com'è. Le canzoni, almeno in sala, hanno suscitato molta più partecipazione rispetto alla prima serata. Ovazioni per Renga e Noemi.

Log in to comment

FESTIVAL DI SANREMO 2014: LA PRIMA PUNTATA TRA IMPREVISTI, MUSICA E TANTO SANGUE FREDDO (el91)Ieri sera è successo di tutto al Festival di Sanremo, Grillo fuori dal teatro ha messo in atto un vero e proprio comizio, viale Matteotti bloccato, centinaia di poliziotti, per un intervento che alla fine si è dimostrato pacifico.

In realtà i problemi sono stati altri: si parte con il sipario che non si alza e a Fabio tocca la prima improvvisazione, ma purtroppo è accaduto altro; mentre Beppe Grillo era seduto tranquillo in platea, ad agitare pubblico e sicurezza c'ha pensato qualcun'altro. 

Log in to comment

FESTIVAL DI SANREMO 2014: AL VIA LA PRIMA PUNTATA, GLILLO IL PROBLEMA PRINCIPALE (el91)La tensione sale al Ariston, si è appena conclusa l'ultima conferenza pre Festival, il nervosismo c'è, questo è normale. I primi ad arrivare solo Fabio Fazio e Letitia Castà che raccontano a grandi linee quello che vedremo questa sera. Fazio mette le mani avanti "spero di non distruggere la carriera di Letitia".

È tutto frenetico oggi, lo stesso direttore con un lapsus scambia il cognome Carrà con Castà, ma oggi ci può stare tutto. Il tempo però è poco, togliendo quello che è il fulcro del festival, cioè le canzoni, il problema oggi è uno: Grillo si o Grillo no?

Log in to comment