Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

SANREMO 2015: PRIMA CONFERENZA STAMPA PER LA SESSANTACINQUESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL. ECCO COSA È SUCCESSO. (by el91)

13 gennaio: giorno importante per la nuova squadra che porterà in scena dal 10 al 14 febbraio la sessantacinquesima edizione del Festival.

Tante novità, tante macerie da raccogliere, quelle di un Sanremo2014 fatto a pezzi dalla critica, probabilmente anche da noi giornalisti vogliosi solo di polemiche, da un pubblico forse troppo confuso, non in grado di comprendere davvero quale tipo di spettacolo volesse vedere.

Inutile dire che l’aria che si respira a Sanremo, dove si è appena conclusa la prima conferenza stampa dell’era Conti, è di indubbia curiosità.

La prima è data dalle due donne che quest’anno affiancheranno il nuovo conduttore, Arisa ed Emma.

Non si può certo dire che siano due nomi che possiamo inserire della categorie “vallette”, le due giovani cantanti sono state entrambe sul podio del Ariston, Emma nel 2011 ed Arisa proprio l’anno scorso.

“Sono veramente onorata, spero di assolvere nella maniera migliore possibile il mio ruolo di valletta. Una definizione che non mi va stretta: preferisco essere una valletta che fa le cose bene, che una co-conduttrice che fa mille passi falsi" ha dichiarato Emma.

Certo i più maliziosi potrebbero vederci un velo di polemica o qualche particolare riferimento, ma si sa, la cantante salentina non ha mai avuto peli sulla lingua e continua: "Mi sembra strano essere da questa parte. Spero di essere una valletta simpatica e di portare un po' di rock'n'roll. Come Arisa, spero di non cadere dalle scale, ma sarebbe un grande momento televisivo".

Parola poi ad Arisa che si presenta alla conferenza stampa con un look molto dark e un cappellino con tanto di veletta. Aria già da diva? Lo vedremo.

"Non ho mai fatto la valletta in vita mia. Così potrò mettere dei grandi vestiti, tanto non devo fare niente.

Non potevo mancare, speriamo solo di non cadere dalle scale e di non dimenticare le battute".

Non mancano, come di consueto, le buona parole sul padrone di casa Conti, la cantante dice di considerarlo "un uomo intelligente, che nelle sue trasmissioni ha sempre mischiato il popolare a un minimo di ricercatezza. E questo fa crescere la gente che lo guarda".

Un occhio poi ai costi con il Direttore Leone che specifica:

"Non ci sono ancora dati ufficiali, i consuntivi sono lontani. Però posso dire che come l'edizione del 2014 è costata meno di quella del 2013, così quella del 2015 costerà meno di quella del 2014. Almeno per il minor costo dalla nuova convenzione con il Comune di Sanremo di 1,5 milioni di euro. Questo risparmio non è stato impiegato nella produzione”.

Nessuna notizia ancora sugli ospiti stranieri.

Mentre sulle canzoni Conti sottolinea: “Ho scelto 20 canzoni belle, ognuna ha il suo perché. Le ho scelte pensando al mondo radiofonico: il deejay che è in me è tornato fuori. Ho voluto brani che potessero essere canticchiati nel tempo".

E mentre sul web alcuni nostalgici hanno iniziato a twittare l’hashtag #eramegliofazio, la domanda che sorge spontanea è una: quante definizioni mai potrà avere la parola Popolare?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment