Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

SANREMO 2015: TRA DUBBI E PERPLESSITÀ, ECCO I 20 CANTANTI IN GARA ANNUNCIATI DA CARLO CONTI E L’OPINIONE DEI SOCIAL. (by el91)

Il conto alla rovescia è cominciato, Domenica 14 dicembre sono stati annunciati i Big che parteciperanno a Sanremo 2015.

Un Festival che a detta del padrone di casa, Carlo Conti, vuole raccogliere il più possibile di generi e gusti ed essere nazional popolare.

Dopo la lettura dei nomi dei cantanti in gara, il popolo del web si è scatenato in un vortice di commenti che forse lasciano il tempo che trovano, visti i due mesi che ancora ci separano dalla kermesse.

20 cantanti, eliminazione del venerdì e addio alla doppia canzone, queste le novità.

Ma vediamoli i protagonisti di Sanremo 2015:

Annalisa

Malika

Masini

Chiara

Grignani

Nek

Nina Zilli

Dear Jack

Britti

Biggio e Vandelli (Soliti idioti)

Moreno

Bianca Atzei

Raf

Lara Fabian

Grazia di Michele e Platinette

Il volo

Anna Tatangelo

Nesli

Irene Grandi

Lorenzo Fragola

Un cast particolare senza alcuna ombra di dubbio. La prima cosa che viene in mente è la forte commercialità di alcuni di questi nomi, una sorta di “cattura auditel” per un Sanremo chiamato a raccogliere un testimone difficile da tenere in mano.

Su twitter l’hashtag #sanremo2015 continua a tenere banco, con commenti non sempre carini, ma si sa, non è tanto il Festival in quanto tale ad essere amato, ma la polemica che ne è di contorno.

In realtà però non tutti i nomi convincono, forse troppi. Ed è così che dopo due anni di pausa da quei Festival in cui a farla da padrone erano i protagonisti dei talent, le belle donne, con poca carne e cervello discutibile, la forma e l’apparenza, più che la sostanza, ecco che forse stiamo ritornando al punto di partenza.

Carlo Conti pare aver puntato tutto sullo spettacolo.

Sul voler buttare all’interno di un unico calderone generi differenti, con la voglia o la speranza di racimolare più pubblico possibile e questa è un’arma a doppio taglio perché c’è il dubbio che si sia guardato più che alla bellezza (che ci piaccia o no questo termine ritorna) delle canzoni, al grado di attrattività delle voci che le interpreteranno.

“Una macedonia di frutta fresca”, così ha definito il suo Sanremo. Per l’appunto il suo. Forse non dobbiamo scandalizzarci troppo dalle scelte fatte, ognuno ha il suo modo di condurre, ha la sua idea di che cosa voglia dire “bellezza” e “popolare” e se poi questo porterà a vedere per cinque giorni qualcosa che ricorderà tanto Tale e Quale Show o I migliori anni, diciamo che fa parte del pacchetto “scelta del conduttore del Festival”.

Chiudo con le parole del presentatore uscente, Fabio Fazio, che proprio domenica sera ha voluto fare il suo in bocca al lupo a Conti:

“Mi sembra ci siano i presupposti per un festival allegro e divertente” e forse sarà proprio questo Sanremo2015, uno spettacolo allegro e divertente, senza tante pretese o uno scopo ben preciso, senza una storia da raccontare o un percorso da delineare, forse un Festival che verrà presto dimentica, o forse elogiato, chi lo sa.

Giudici supremi, come sempre, saranno i telespettatori.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment