1993, le trame di Leonardo Notte e Pietro Bosco
1993, le trame di Leonardo Notte e Pietro Bosco. 

Tra i giochi sadomaso di Veronica Castello, i giri di valzer di Pietro Bosco e il tradimento politico di Leonardo Notte, come si concluderà la serie 1993 di Sky che ogni martedì è diventata un appuntamento fisso per gli italiani appassionati e forse nostalgici di quegli anni? Veronica infatti si sente tradita da Davide, il giornalista cui aveva aperto il cuore rimasto chiuso per troppo tempo e anche i cassetti della propria vita. A Pietro, dopo che Gianfranco Miglio ha capito il suo gioco, non resta che tramare contro Umberto Bossi nei salotti romani. Mentre Silvio Berlusconi ha stuzzicato, chiudendogli le porte delle sue liste elettorali dopo 2 mesi di carcere, l'arrivismo spregiudicato di Leonardo Notte.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il personaggio di Leonardo Notte, il pubblicitario con aspirazioni politiche rappresentato da Stefano Accorsi, è contradditorio e tormentato.

Nel senso che continua a rivisitare il proprio passato, ma da un lato ne sembra turbato e dall'altro affascinato: in ogni caso la sua spregiudicatezza politica non rispecchia gli ideali di sinistra per i quali si riuniva costantemente in assemblea da ragazzo.

In ogni caso, nella 5' e 6' puntata di 1993, andate in onda su Sky Cinema 1, Leonardo-Accorsi è uscito dal carcere per "andarsi a riprendere il suo posto".

Se non che per Silvio Berlusconi, dopo 2 mesi di San Vittore, non è più candidabile: nelle puntate del 6 Giugno, scopriremo se il suo proposito di buttarsi fra le braccia del PDS di Massimo D'Alema andrà a buon fine o meno.

Andirivieni sentimentali in continuo divenire invece per Miriam Leone, la Veronica Castello di 1993.

Il suo cuore sembrava aver trovato pace con Davide, una figura rassicurante, e invece lui bacia un'altra donna.

Perchè? Si chiede Veronica, soffocando la delusione.

Ma i  trailer delle ultime puntate di 1993, le cui lotte di potere romanzate sono molto simili a quelle di oggi, in programmazione il prossimo martedì 6 Giugno su Sky, la ritraggono già nelle vesti di una giovane e bella mistress che infligge giochi erotici ad un suo amante: di chi si tratta? Di Davide, oppure dell'editore che la tiene in pugno pubblicando le sue memorie più scabrose?

In attesa di scoprirlo, Pietro Bosco continua nel suo giro delle sette chiese.

Il soldato-parlamentare leghista che va in scena con il volto di Guido Caprino, è stato emarginato da Umberto Bossi ma non si rassegna.

Dopo aver provato a costruire una corrente basata su Gianfranco Miglio, che però in quanto ideologo è lontano da beghe di potere di questo genere, Pietro deve cercare di risalire la corrente in altro modo.

Dopo aver aiutato il padre a saldare un debito in maniera molto discutibile, a Bosco non resta che chiedere aiuto ad una nobildonna romana animatrice di influenti salotti di prestigio, la baronessa Ravagnini. Si concretizzerà qualcosa?

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Veronica Castello colpi di scena, 125parole.it, 30 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment