Eminem primo nelle preferenze FacebookOrmai la rete è diventata la cartina tornasole, immediata e volubile, dei gusti degli appassionati, canale di vendita, mezzo per creare o distruggere un mito e in questo caso un misuratore di apprezzamento decisamente significativo.

 

Secondo gli ultimi dati risulta che il rapper americano Eminem è l'artista  vivente più segnalato come artista "che piace" dagli iscritti di Facebook, raggiungendo la bellezza di 28.883.000 indicazioni e superando nelle preferenze nientemeno che Lady GaGa la quale ha raccolto 28.872.000 segnalazioni di gradimento.

 

Dai conteggi del Famecount, risulta che Eminem viene aggiunto sui profili Facebook da circa mille persone ogni giorno e continuando di questo passo riuscirà a raggiungere e superare addirittura l'indimenticabile "Re del Pop" Michael Jackson, da sempre il più segnalato, che è stato segnalato come artista che "mi piace" da oltre 29milioni di persone.

 

Lady Gaga si prende la rivincita sul 38enne rapper Eminem se si considera Twitter, dove la stravagante pop star americana stacca il "rivale" di più di 5 milioni di seguaci, anche se c'è da considerare che Eminem rimane silenzioso per periodi molto lunghi.

 

Proprio in questo periodo, Eminem ha raggiunto la stratosferica cifra di un miliardo di visite su Youtube ma, nonostante la performance straordinaria, è solo il terzo ad aver superato una tale cifra, preceduto dalla solita Lady GaGa e dal cantante in fasce Justin Bieber che hanno raggiunto rispettivamente il miliardo e 190 milioni e un miliardo e 340 milioni.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment