Il chitarrista Eric ClaptonLodevole iniziativa di Eric Clapton, uno dei più grandi chitarristi rock blues della storia moderna, che ha messo all'asta le sue chitarre per raccogliere fondi a favore di un centro di riabilitazione che lui stesso ha creato nel 1998 ad Antigua, dandogli il nome di uno dei brani più famosi della sua storia: "Crossroads Centre".

 

La collezione di chitarre di Eric Clapton è decisamente ampia e in vendita andranno evidentemente solo alcuni degli "attrezzi da lavoro" di Slowhand; una delle più storiche è quella suonata nel 2005 nel concerto che ha riunito la band dei  Cream e il battitore d'asta aspetta di incassare almeno 10.000 dollari.

 

Nell'asta, che si compone di circa 150 pezzi, in vendita non solo chitarre ma anche amplificatori e casse acustiche, fra cui un paio di Marshall che Eric Clapton ha usato nei suoi concerti nel 1970 quando faceva parte del gruppo "Derek and the Dominoes": 5000 dollari la cifra attesa.

 

Anche altri famosi musicisti hanno donato i loro strumenti per la causa sostenuta da Eric Clapton: alcune chitarre di Jeff Beck, JJ Cale e Joe Bonamassa saranno battute durante la stessa sessione d'asta.

 

"Siamo molto orgogliosi di vendere una collezione proveniente da personalità così importanti - ha dichiarato la responsabile della casa d'aste - e speriamo che il ricavo sia alto soprattutto perché destinato a fini nobili".

 

In passato, Eric Clapton ha già organizzato altre aste e in una di queste ha ricavato da una Fender Stratocaster chiamata "Blackie, la bellezza di 959.000 dollari.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment