la pop star Lady GaGaProbabilmente la provocazione è un elemento che la pop-star Lady GaGa ha nel suo DNA data la facilità con cui riesce a trovare sempre nuove stranezze per far parlare di sé, tanto che anche  i pubblicitari più esperti farebbero fatica a starle dietro nelle sue invenzioni.

La più recente risale ad un concerto tenuto ieri sera a Zagabria, in Croazia, durante il quale, forse perché non sentiva il giusto calore, ha invitato il pubblico maschile a mostrarle gli attributi, dicendo di aver sentito che sono molto belli e di grandi dimensioni.

Non contenta, insieme ai membri della band ,ha cominciato a mimare atti di masturbazione invitando gli spettatori a fare altrettanto e a trasformarsi in "piccoli mostri croati", avvolgendosi inoltre in una bandiera Slovena, paese che con la Croazia non ha rapporti idilliaci.

I giornalisti si sono chiesti se quella bandiera fosse stata una provocazione o soltanto un banale errore ma i fans della stravagante pop-star non se la sono presa a male e si è sentito solo qualche fischio dentro la sala delirante per la 24enne Lady GaGa.

 

Lady GaGa ha comunque fatto ribollire l'orgoglio nazionale croato pronunciando spesso il nome del paese nella sua lingua originale "Hrvatska" senza mai sbagliare pronuncia.

In definitiva, anche se con Lady GaGa si è sempre sul confine fra cattivo gusto e genialità, i ventimila che gremivano l'arena croata sono tornati a casa ancora più convinti della straordinarietà della loro beniamina.

Maurizio Tacchino...published by Manager_Alessandro Bechis

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment