JAZZ: Fabrizio Bosso omaggia EllingtonFabrizio Bosso omaggia Ellington con il suo nuovo album 'DUKE'. Un lavoro dal sapore tradizionale e dagli ottimi arrangiamenti che ci portano indietro nel tempo con classe ed eleganza. Disponibile al grande pubblico dal 26 maggio e preceduto da un tour di presentazione partito il 16 maggio da Milano. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

DUKE è il nome del nuovissimo disco di Fabrizio Bosso prodotto da Verve e distribuito da Universal Music Italia.

Bosso omaggia un mito del jazz con classe indiscutibile che sfoggia, senza funambolici giri di parole,  suonando la sua tromba dal sapore tutto italiano.

Fabrizio Bosso, classe 1973, è un trombettista italiano che inizia a studiare  a cinque anni il suo strumento diplomandosi, a quindici, presso il conservatorio "G. Verdi" di Torino. Nel 1999 vince il 'Top Jazz' come miglior nuovo talento e, solo un anno più tardi, pubblica il suo primo disco: FAST FLIGHT

Seguiranno molti altri dischi ed esperienze importanti come il successo indiscusso presso il Blue Note di Tokyo. Intanto, non perde l'occasione di distinguersi in tante altre manifestazioni come: Sanremo con Sergio Cammariere, Raphael Gualazzi, NIna Zilli e la bravissima Simona Molinari

Si distingue ancora nel progetto 'SHADOWS' dove omaggia Chet Baker con Julian Oliver Mazzariello al piano accompagnato da una recitazione intensa di Massimo Popolizio

Il 5 novembre 2013 decide di festeggiare i suoi quarant'anni presso gli studi RAI di Torino in una serata piena degli amici e colleghi che lo hanno accompagnato negli anni.

Ora è il momento di mostrare al mondo il neonato 'DUKE', prodotto da Verve/Universal Music Italia.

Un progetto reso possibile grazie anche alla collaborazione di coloro che hanno creato un substrato di notevole spessore. Torna la, oramai irrinunciabile, presenza di Julian Oliver Mazzariello al piano, Luca Alemanno al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria. 

Ma la perla del progetto fa perno sugli arrangiamenti dei fiati circostanti arrangiati e diretti da Paolo Silvestri, tra i quali spuntano i nomi di altre fondamenta della musica italiana; Come Claudio Corvini e Fernando Brusco alla tromba e Mario Corvini al trombone.

Il disco è uscito il 26 maggio e, a distanza di qualche giorno, vanta già una grande risonanza sul panorama italiano ed internazionale. 

A precedere l'uscita, un tour di presentazione ha fatto capire agli ascoltatori, che Bosso, anche questa volta, vola in alto. 

Non si può restare indifferenti al fascino di alcuni standard, famosissimi, contenuti nel disco. 

Dalla vivacità di "It Don't Mean A Thing", alla storica "Caravan", fino ad arrivare alla magica "In A Sentimental Mood" che lascia tornare a galla tutta la classe del passato, che ci fa rivivere un mondo, una storia ed un modo di concepire questi pezzi che Fabrizio ha saputo rispettare profondamente.

Il disco appare suonato sapientemente ma in maniera piuttosto classica. Il che non guasta se ci si confronta con un maestro del passato come Ellington. Tanto che, la pulizia esecutiva di Bosso, lascia pensare che sia stata voluta appositamente. Necessaria, quindi, questa standardizzazione per non andare ad intaccare una classicità senza precedenti. 

Le date live di Bosso saranno molte. Tra le passate, ci piace dare risalto alla sua partecipazione in P.zza San Carlo a Torino per il Torino Jazz festival dove, affiancato dal grande Randy Brecher, ha ricordato l'amico e collega Marco Tamburini, scomparso precocemente pochi giorni fa a causa di un incidente, con lo standard "Body and Soul".

Un'interpretazione commossa che ha fatto scendere il silenzio in un momento nel quale le parole non servono affatto.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment