TOUR DEI ROLLING STONES SOSPESO ANCORA PRIMA DI INIZARE: MICK JAGGER SCONVOLTO DALLA MORTE DELLA COMPAGNAStavano insieme da ormai 13 anni: Mick Jagger, leader dei Rolling Stones, e L’Wren Scott, celebre stilista, erano inseparabili da quando, nel 2001, si erano conosciuti a uno shooting fotografico. 

 

Il cantante ha 70 anni e la Scott ne aveva 49, ma l’età non è mai stata un problema per i due, i quali si sono sempre dichiarati l’uno innamorato dell’altro. 

 

Proprio per questo forte legame che li teneva uniti, quando ha appreso la notizia del suicidio della compagna per Mick è iniziato l’incubo. 

 

I Rolling Stones sono tutti molto preoccupati per il loro collega e amico, lo stesso chitarrista del gruppo, Charlie Watts ha detto: “Sta proprio male, non ci sta più con la testa ”. Il dolore di Mick è davvero molto forte e a quanto dicono le persone a lui più vicine, sembra essere sotto osservazione dei medici. Il suicidio è avvenuto lunedì 17 marzo: la Scott era nella sua casa newyorkese dove si sarebbe impiccata con una sciarpa di seta nera.

I motivi per cui la donna avrebbe compiuto un gesto così folle sono diversi: tra quelli più accreditati, e sostenuti Cathy Horyn, che in passato era a capo della sezione di moda del New York Times, c’è il problema dei debiti. A quanto pare il debito della Scott, che si era accumulato nel corso degli anni, è arrivato a sfiorare i 6 milioni di dollari. Una cifra esorbitante.

Eppure i segnali c’erano: la Scott ha dovuto cancellare la sua partecipazione alla settimana della moda londinese, tenutasi un paio di mesi fa, secondo quanto diceva lei stessa a causa del ritardo nella produzione, ma già tutti sospettavano fosse per motivi finanziari. Nonostante il patrimonio di Mick Jagger ammonti a una cifra stimata di 200 milioni di dollari, la Scott si sarebbe rifiutata di chiedere soldi al compagno. Ma altre persone a lei vicine, come la direttrice della rivista di moda Harper’s bazaar, Justine Picardie, smentiscono tutto: secondo lei infatti, non c’era alcun problema finanziario, soprattutto visti i recenti incassi ottenuti da una campagna per il noto marchio Banana Republic.

Mick è davvero sotto shock. A testimoniarlo è un suo status di Facebook dedicato alla compagna: “Sto ancora cercando di capire perché il mio amore e la mia migliore amica abbia deciso di togliersi la vita in questo tragico modo. Abbiamo passato molti anni meravigliosi insieme, aveva una grande presenza e il suo talento era molto ammirato, non per ultimo da me”.

Proprio a causa di questa tragedia, Jagger si è precipitato a New York, nonostante il 18 marzo fosse prevista la prima tappa del loro tour “14 on fire tour”, che doveva tenersi a Perth. Il calendario è molto ricco, comprende infatti Sydney, Melbourne, Macedon, ma anche Brisbane e Auckland, in Nuova Zelanda (ad aprile), e l’Europa: Paesi Bassi, Germania, Belgio e Italia (a maggio).

A oggi non ci sono conferme che il tour riprenda, c’è solo da sperare che Mick trovi, abbastanza in fretta, la forza per andare avanti. La Scott non era ricordata solo dal compagno, ma anche da moltissimi personaggi famosi come Madonna, Oprah Winfrey, Nicole Kidman, sua grande amica, e persino dalla first lady Michelle Obama. Tutti ricorderanno per sempre colei che inventò l’abito headmistress come una gran donna: “generosa, gentile, divertente, ma al tempo stesso una vera perfezionista nel suo lavoro”.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment