Episodio dell'Ape Maia eliminato da Netflix per...pene
Episodio dell'Ape Maia eliminato da Netflix per...pene. 

E' intervenuta una mamma scrupolosa. Non voleva che i figli guardassero "quell'episodio" dell'Ape Maia. E perchè mai? Ma perchè sopra il tronco d'albero inserito nel fumetto era stato disegnato un pene. Ed era tutto vero, alle mamme del resto non sfugge niente, tanto che Netflix ha preso il provvedimento di cancellare l'episodio dalla programmazione dell'Ape Maia. Da non credere, scrivono in molti. Proprio così, da non credere. Ma è successo e non stiamo scherzando! Forse un eccesso di moralismo, visto tutto quello che circola in rete? Non lo discutiamo, ma resta certamente un contenuto inappropriato...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Meglio che i più piccoli non vedano quel "pene", mentre si stanno divertendo e distraendo con i cartoni animati dell'Ape Maia.

La segnalazione è arrivata da una mamma infallibile e Netflix ha ben presto provveduto a rimuovere l'episodio "incriminato".

Trattandosi di un contenuto sessualmente esplicito, non poteva che finire così anche se oggi sui social e nella vita di tutti i giorni c'è di peggio, ma di molto peggio.

In buona sostanza, in una scena della puntata 35 della prima stagione troneggiava un pene inciso all’interno di un tronco: lo sfondo non era nemmeno così “discreto” e una mamma ha esposto su Facebook il suo disappunto in un lungo post commentato da migliaia di persone.

Netflix, che dell'Ape Maia non è il produttore ma il distributore, ha ritenuto di dover porre rimedio a stretto giro.

La realizzazione, nel 2012, della nuova versione dell’Ape Maia è stata curata dallo Studio 100 Animation, che al momento ancora non si è espresso.

Ricordiamo solo che l’Ape Maia non è l’unico cartone animato ad essere contenitore di contenuti sessualmente espliciti.

Disney da questo punto di vista fa in un certo senso giurisprudenza, proprio perchè in molti dei suoi cartoni animati più celebri è possibile notare simboli anche fallici, scene equivocabili e scritte nascoste, in gran parte spesso e volentieri inerenti al sesso come del resto accade in molte fiction (pubblico in ogni caso diverso) anche se in questo caso a livello di allusioni che di disegni.

Il fotogramma con tanto di pene è stato "beccato" e denunciato da una mamma che ha scritto: "Per favore fate attenzione a cosa guardano i vostri figli. Io non ho modificato nessuna immagine, questa è l’Ape Maia, stagione 1, episodio 35. So che qualcosa del genere non dovrebbe essere in un programma per bambini".

La donna ha proseguito: "Sono disgustata perché non vi sono motivi per cui i miei figli debbano guardare una cosa così. Non so se faranno qualcosa a riguardo, ma non vedo motivi per cui doveva essere presente nella serie animata".

L'occhio di falco di Chey è intervenuto nel 2017, ma i belgi di Studio 100 Animation hanno firmato i disegni appunto nel 2012 e gli spagnoli della Planet Junior li hanno diffuso in tutto il mondo.

Ecco quindi che il disegno non proprio adatto ai bimbi sia in giro da ben cinque anni.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Netflix “cade in fallo”: censurato l’Ape Maia per colpa di un… pene, diregiovani.it, 21 Settembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).