Adriano Celentano parla dell'Italia a Rock EconomyIeri è stata trasmessa da Canale 5 la prima parte dell'attesissimo show di Adriano Celentano, “Rock Economy”.

Dopo la prima ora, in cui il cantante si è esibito facendo ascoltare alcuni dei suoi grandi successi, si è fermato e, tra un silenzio e l'altro, ha iniziato a fare delle considerazioni sulla crescita e su come la si possa ottenere nel mondo odierno, sottolineando che la si potrà ottenere solo grazie ad un drastico cambiamento dell'uomo.

Poi, improvvisamente Adriano Celentano si blocca, segue uno dei suoi lunghi silenzi, finché non parte la musica e, in una sorta di “canzone chiacchierata”, dice: «mi ricordo che un giorno, in mezzo a noi venne un tipo, che ogni cosa pensava giusta. E la fonte della vita era in lui. Disse una frase. Mi rimase impressa. “Alzati, e cammina!”. Quella frase la disse ad uno studente, che a furia di studiare con una parte sola della mente, la parte dove non batte il cuore, diventò cieco e paralitico come questa generazione. E al suono di quella frase, egli si alzò. E vide che la tradizione culturale, deportata nei monumenti, stava per essere distrutta dai governi e dai politici per creare città senza testa, che non camminano. E vedendo ciò che poi è accaduto, si mise a piangere. I figli non riconoscevano più i loro genitori, non sapevano più chi erano e da dove venivano. Le ruspe avevano abbattuto il Colosseo, e al suo posto ora c'era un grande palazzo di vetro. E il mondo non era più diviso in nazioni ma in palazzi, palazzi numerati, senza un nome, che non camminano. E l'Italia non aveva più neanche il numero. Qualcuno adesso dice che forse non è mai esistita».

 

Forti le affermazioni di Adriano Celentano, che non smentendosi mai, pone il dito sui grandi problemi del nostro paese, in modo, questa volta, estremamente filosofico.

Written by Irene Leo modificated by Manager_Igor Scarabel

   


Vuoi "Guadagnare Online Commentando gli Articoli di altri autori"??? Inizia da questa News!!!

1) Registrati gratuitamente; 2) Effettua il Login; 3) Commenta l'articolo con almeno 120 parole ... Vuoi sapere di più? Leggi le "FAQ".

ATTENZIONE: NO SPAM, NO link verso altri siti web, NO a volgarità, diffamazione, razzismo, pornografia, pedofilia, gioco d'azzardo, alcool, fumo, etc.. I trasgressori verranno BANNATI A VITA!

Hai trovato un errore o una disattenzione?! Non scrivere un commento qui sotto, MA comunicacelo direttamente su Contatti Redazionali