ADRIANO CELENTANO ROCK ECONOMYRock Economy... parte una lunga panoramica di Verona, con voce fuori campo che parla della crescita, della felicità, della vita, dell'economia, del lavoro, dello sviluppo, del terzo mondo e della società.

Così è iniziato lo spettacolo tanto atteso del mattatore Adriano Celentano, “Rock Economy”, trasmesso ieri su Canale 5 in prima serata (prima parte, la seconda parte andrà in onda sta sera).

E alla fine arriva lui sul palco, Adriano Celentano, che esordisce con “Svalutation”, canzone perfettamente a tema con ciò che era stato detto fino a quel momento, ma soprettutto, perfettamente attuale.

Per proseguire con alcuni dei suoi maggiori successi, da “Io non so parlar d'amore”, che dedica a Gianni Bella, a “Pregherò” (Stand By Me), canzone amata da Paolo Bonolis che tra il pubblico glie l'aveva apertamente richiesta, fino ad arrivare ad uno dei suoi ultimi successi “La cumbia di chi cambia”, canzone politicamente provocatoria.

Tra il pubblico si intravedono alcune delle personalità più importanti dello spettacolo e della musica italiana, da Paolo Bonilis, sopra citato, insieme alla moglie Sonia, a Gigi D'Alessio e Anna Tatangelo, da Albano a Rosita Celentano (figlia del cantante, che ovviamente non poteva mancare).

Ma dopo 56 minuti di musica e balletti (le coreografie non mancano mai negli spettacoli di Celentano), lui si ferma e inizia a fare delle considerazioni.

 

«Non si sente che parlare di crescita», dice, e poi continua «tutti la invocano, ma nessuno riesce a spiegarci in quale modo si può dar modo alla crescita. Personalmente credo che la crescita sia subordinata ad una drastica inversione di marcia dell'uomo».

Si sente dal pubblico un grido, che dice “bravo!”, e lui ironicamente risponde sorridendo: «un attimo, dura un'ora sta cosa...».

Written by Irene Leo modificated by Manager_Igor Scarabel

   


Vuoi "Guadagnare Online Commentando gli Articoli di altri autori"??? Inizia da questa News!!!

1) Registrati gratuitamente; 2) Effettua il Login; 3) Commenta l'articolo con almeno 120 parole ... Vuoi sapere di più? Leggi le "FAQ".

ATTENZIONE: NO SPAM, NO link verso altri siti web, NO a volgarità, diffamazione, razzismo, pornografia, pedofilia, gioco d'azzardo, alcool, fumo, etc.. I trasgressori verranno BANNATI A VITA!

Hai trovato un errore o una disattenzione?! Non scrivere un commento qui sotto, MA comunicacelo direttamente su Contatti Redazionali