QUO VADO? L'ULTIMA FATICA DI CHECCO ZALONEE' già successo al botteghino per "Quo Vado?", la nuova commedia di Checco Zalone, dal primo gennaio in più di 1500 sale italiane. Il film, prodotto da Medusa Film e Taodue è campione d'incassi, 7 milioni di euro solo nel primo giorno. Pietro Valsecchi: "Un dato incredibile, che polverizza il record precedente di 3 milioni e mezzo. Anche a voler essere molto ottimisti nessuno avrebbe potuto immaginare una partenza così". Zalone ha così annientato sia "Star Wars: il risveglio della forza" di J.J Abrams, sia "Il ponte delle spie" di Spielberg. Tanti gli attori ad affiancare Zalone nella sua ultima fatica: Eleonora Giovanardi, Ninni Bruschetta e L'ino Banfi. In un'Italia dominata dalle ingiustizie sociali, Checco pone il problema del posto fisso, ambito da tanti. Non mancheranno risate, ironie, canzoni, ma anche riflessioni.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

 

"Cado dalle nubi", "Che bella giornata", "Sole a catinelle" ed ora "Quo vado?". E' già campione d'incassi il nuovo film di Checco Zalone, nelle sale italiane dal primo gennaio.

Prodotto da Medusa Film e dalla Taodue, casa di produzione di Pietro Valsecchi, il film ha incassato più di 26 milioni di euro solo nei primi quattro giorni. 

La commedia è stata diretta da Gennaro Nunziante, già regista dei precedenti film di Zalone, e interpretata da numerosi volti della televisione italiana, come la giovane Eleonora Giovanardi, che interpreta Valeria, una ricercatrice, Ninni bruschetta (Ministro Magno) e Lino Banfi (Senatore Nicola Binetto). 

Il fortunato film è stato girato in molte località italiane, quali Lampedusa, Calabria, Sardegna, Puglia, ma anche Norvegia.

Ma di cosa parla Quo vado? Checco è un uomo che dalla vita ha tutto ciò che desiderava: vive con i genitori, ha una fidanzata, e soprattutto ha un posto fisso. 

Ed è questo il tema principale del film.

Il posto fisso è un problema che negli ultimi anni sta avendo un forte impatto nella nostra penisola, e Checco, dopo una riforma del governo, verrà messo di fronte ad un bivio: lasciare il posto fisso o mantenerlo ma trasferirsi lontano da casa? Scelta la seconda opzione, il giovane Checco inizia a girovagare per il mondo, arrivando addirittura al Polo Nord. 

Ma non vi voglio raccontare tutto il film. Soffermiamoci invece sul suo successo.

Il pubblico sta cominciando a chiedersi se Quo vado? supererà il successo dei precedenti film. La risposta sembra essere positiva, visti i primi incassi. 

Ma quali sono gli ingredienti di Zalone? Sicuramente tanta ironia, leggerezza, ma anche attualità.

Difatti, nelle canoni del comico di Zelig, c'è sempre stata un pizzico di satira, dal governo Berlusconi agli amori nelle chat e via dicendo.

E sono numerosi i personaggi da lui imitati: Nichi Vendola, Carmen Consoli, Jovanotti, Vasco Rossi, Tiziano Ferro, Roberto Saviano, Giovanni Allevi, Antonio Cassano e molti altri.

Questa volta è la cosiddetta "Prima Repubblica" a finire dentro una sua canzone. 

"La Prima Repubblica non si scorda mai" canta l'attore pugliese imitando Celentano.

Insomma, il giovane comico non esenta dal farci riflettere.

Queste, però, sono le sue parole: "Chi fa questo mestiere non pensa ai beni o ai mali di questo Paese, ma solo a far ridere. Il comico per una battuta si venderebbe l'anima. Poi se la battuta è azzeccata, nel senso che muove da una realtà tangibile e familiare a tutti, è più efficace.

Io però non voglio fare analisi sociologiche sul nostro Paese, sul posto fisso, sul degrado, sul berlusconismo, su tutto quello che hanno scritto in questi giorni. Io e Gennaro Nunziante vogliamo solo far passare un'ora e mezza a ridere. Ringrazio per le analisi, sono veramente lusingato dagli articoli [...], però la questione è molto più semplice: il comico fa ridere ed evidentemente c'è riuscito".

Tuttavia, i suoi film continuano a raccontare uno spaccato della nostra società, tra ingiustizie e indignazioni. 

Speriamo che il successo di Checco Zalone non tramonti presto! Gli auguriamo tutta la fortuna di questo mondo!

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment