TRAMA E RECENSIONE DEL FILM ''TI HO CERCATA IN TUTTI I NECROLOGI''

TRAMA DEL FILM ''TI HO CERCATA IN TUTTI I NECROLOGI'':

Nikita (Giancarlo Giannini) è emigrato dall'Italia in Canada e si guadagna da vivere guidando un carro funebre. Ha però il sogno di poter possedere una Mercedes nera.

Un giorno, durante un funerale, incontra un uomo misterioso e facoltoso, Braque (Frederik Murray Abraham) amico del defunto.

Tra lui e Nikita scatta una simpatia e l'uomo, scoperto il sogno della Mercedes, lo invita a partecipare ad un poker un po' insolito: chi perde ripaga il debito offrendosi di essere la preda per una caccia all'uomo.

Accumulando debiti sarà Nikita il prescelto e riuscendo a sopravvivere per 20 minuti, lo salderà.

Impavido però, continuerà a partecipare a queste cacce all'uomo per racimolare grandi quantità di denaro e nel frattempo conoscerà una donna misteriosa, Helene (Silvia De Santis).

RECENSIONE DEL FILM ''TI HO CERCATA IN TUTTI I NECROLOGI'':

Del Film
''TI HO CERCATA IN TUTTI I NECROLOGI''
vedi anche
:

- Info generali

- Trailer

- Pagelle e Voti

- Frasi Celebri

- Compra il Film

Dopo un primo tentativo registico negli anni ’80 (Terno secco,1987), Giancarlo Giannini torna dietro alla macchina da presa, facendosi scrivere una sceneggiatura esattamente come quella che aveva in mente da anni e voleva portare sullo schermo. Il titolo, Ti ho cercata in tutti i necrologi non rende però giustizia alla profondità e all’intrigo che si celano nel profondo della pellicola. Un film che si può riassumere come fosse una parabola di vita, o meglio, l’istinto primordiale dell’esistenza umana.

Nikita, il protagonista, è un ex tassista italiano trasferitosi in Canada, che lavora in un’agenzia di pompe funebri. L’incontro con un distinto uomo d’affari durante un funerale, lo trascinerà però in un vortice pericoloso fatto di violenza, rischio e caccia all’uomo. Fissato con il gioco d’azzardo si farà convincere a partecipare ad una serata di poker, questo sognando di racimolare una gran quantità di soldi e poter così comprarsi una Mercedes, l’auto che più desidera.

Gli insistenti primi piani che rincorrono le gocce di sudore sul volto del pover uomo, fanno facilmente intendere che sta giocando male le sue carte e pian piano si ritrova indebitato fino al collo. L’unica soluzione è ripagare i creditori, ma con una moneta diversa dal solito: dovrà resistere per circa venti minuti e fare da preda a questi uomini amanti della caccia. La prima battuta, subito dopo la partita, è una fuga in mezzo alla nebbia e agli alberi, degna dei più celebri film noir americani.

Del Film
''TI HO CERCATA IN TUTTI I NECROLOGI''
vedi anche
:

- Info generali

- Trailer

- Pagelle e Voti

- Frasi Celebri

- Compra il Film

L’ansimare di un bravissimo Giancarlo Giannini carica ancor di più un’atmosfera già pregna di suspense ed ansia, non annoiando lo spettatore, bensì rendendolo partecipe in prima persona. Fin qui nessuna difficoltà nel seguire la trama, racconto però che è pronto a cambiare in modo repentino, esattamente come l’atteggiamento stesso del protagonista, che sentendosi bene nei panni della preda, stringe nuovi accordi con il facoltoso ingegnere, prestandosi a pagamento, bersaglio meccanico dei cacciatori.

Quell’ossessione che a poco a poco lo fa sentire immortale è la molla che anima l’intero film, questo, in contrapposizione al personaggio di Helene, una giovane ricca ed annoiata (morta dentro) che partecipa in segreto alle battute di caccia e finirà per intrecciare una relazione particolare con il protagonista. La componente enigmatica della pellicola, si intensifica proprio con l’avvicendarsi della trama e la conoscenza sempre più approfondita fra i due.

Ricca di sottointesi e spunti filosofici, la pellicola sembra appositamente stata creata per far riflettere ed allo stesso tempo divertire. Giannini ha cercato infatti di giocare con lo spettatore, omaggiando anche il cinema (è presente una sequenza di “M, il mostro di Dusseldorf e il coniglio bianco ricorda quello celebre di Donnie Darko). Film maggiormente adatto ad un pubblico di cinefili, Ti ho cercata in tutti i necrologi, è un prodotto valido, un’avventura spirituale, surreale, con tutti i crismi per essere considerata una buona prova d’autore.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment