SHAME

Il film più scandaloso del Festival del Cinema di Venezia lo è stato di nome e di fatto, si tratta di Shame diretto dal regista steve McQueen omonimo del famoso attore.

La storia di Shame è una storia di sesso pornografia e solitudine nella fumosa città di New York.

Il protagonista  di nome Brandon è un uomo che ha tutte le fortune, è affascinante e facoltoso, ma ha un unico problema: è ossessionato dal sesso.

 

Per placare la sua fame si riempie di pornografia, prostitute, incontri casuali e cose del genere.

Il personaggio è interpretato dall’attore Michael Fassbender un attore che già aveva lavorato sotto la direzione di McQueen nel suo primo film  Hunger in cui vestiva i panni di un martire della libertà islandese Bobby Sands.

In Shame il protagonista è invaso dalla vergogna per questa sua fame smisurata che emerge durante la visita di una sorella interpretata da Carey Mulligan che è una santarellina completamente estranea alle perversioni del fratello.

Il film è incentrato sulla dinamica che viene a costituirsi tra fratello e sorella in uno spaccato anche troppo realistico di droga sesso e violenza.

 

Il film ha colpito molto il pubblico di Venezia e sarà difficile per McQueen non ottenere un premio per questa pellicola.

Alla fine della proiezione in sala si è scatenato un lunghissimo applauso da parte di tutti, buon segno sicuramente!

Questo film si che ha colpito e ha fatto scandalo…altro che il nudo di Monica Bellucci!

Il 10 settembre scopriremo i film premiati!

Written by Maristella Occhionero modificated by Manager_Igor Scarabel

   


Vuoi "Guadagnare Online Commentando gli Articoli di altri autori"??? Inizia da questa News!!!

1) Registrati gratuitamente; 2) Effettua il Login; 3) Commenta l'articolo con almeno 120 parole ... Vuoi sapere di più? Leggi le "FAQ".

ATTENZIONE: NO SPAM, NO link verso altri siti web, NO a volgarità, diffamazione, razzismo, pornografia, pedofilia, gioco d'azzardo, alcool, fumo, etc.. I trasgressori verranno BANNATI A VITA!

Hai trovato un errore o una disattenzione?! Non scrivere un commento qui sotto, MA comunicacelo direttamente su Contatti Redazionali

Log in to comment