Vittorio Brumotti e Striscia: nuova aggressione, ancora botte
Vittorio Brumotti e Striscia: nuova aggressione, ancora botte. 

Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia è stato aggredito di nuovo dai pusher. L'inviato della trasmissione di Canale 5 è tornato nel mirino degli spacciatori alla stazione di Padova. Brumotti è stato vittima di un altro agguato, insieme ai suoi operatori. La soolidarietà è d'obbligo, anche perchè pezzi di Paese civile non possono essere zona franca e affidati al controllo impunito degli spacciatori. Era già accaduto a Brumotti di venire aggredito da spacciatori  musulmani lo scorso 15 Novembre a Bologna, quando la stessa sorte era capitata anche ai due cameraman che stavano filmano l'incredibile compra-vendita di droga che stava avvenendo a cielo aperto.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

E' stata l'AdnKronos a battere la notizia della nuova denuncia: "Siamo stati aggrediti da un gruppo di spacciatori".

Le parole sono dell'inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti e dei suoi due cameraman all'indomani di un servizio sullo spaccio di droga girato a Padova.

Durante la registrazione del filmato la troupe del programma Mediaset, accerchiata da un gruppo di spacciatori, è stata aggredita con sputi e schiaffi e il lancio di una bottiglia.

Fedele al suo personaggio e alla sua determinazione, l'inviato tv non si è fatto intimorire, fino a sostenere: "Compro una bella tenda e mi metterò nel centro di ogni piazza italiana e cercheremo di filmare la faccia degli spacciatori sperando che le varie istituzioni facciano una legge per far sì che questo fenomeno venga arrestato".

L'episodio si è verificato a pochi giorni di distanza dall'aggressione, sempre a Brumotti e ai suoi operatori, avvenuta nel parco della Montagnola di Bologna per un servizio sullo spaccio di stupefacenti.

Si tratta di episodi intollerabili in un Paese civile.

Adesso è il momento delle reazioni della politica.

Il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli: "Mi spiace per la nuova aggressione subita dall’inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti a Padova, sempre da bande di spacciatori. Questa vicenda testimonia che il controllo del territorio, e stiamo parlando di grandi città, non è in mano alle forze dell’ordine, come dovrebbe essere, ma delle bande di spacciatori. Questo purtroppo è un dato di fatto, triste ma reale". 

Solo un tg statirico Striscia? O, come in questo caso, un triste spaccato di Paese reale?

Antonio De Poli, senatore Udc: "Esprimo solidarietà a Brumotti, la sua aggressione è un episodio grave. Il mondo dell'informazione non cederà ai ricatti e al linguaggio delle intimidazioni".

Brumotti con il cameraman si era posizionato di fronte a Mc Donald’s davanti alla Stazione, filmando gli spacciatori,  prima che la troupe di Striscia venisse accerchiata da una trentina di pusher.

Proprio nel punto in cui Brumotti è stato accerchiato da ragazzi di colore, lunedì pomeriggio un tunisino si è accasciato di fronte ad una pattuglia della Polizia Municipale dopo essere stato accoltellato da un connazionale, si sospetta per ragioni legate allo spaccio.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Padova, inviato di Striscia aggredito dagli spacciatori in stazione, mattinopadova.gelocal.it, 24 Novembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment