Da Madrid a Corato: ecco che fine fanno le patatine di Buffon
Da Madrid a Corato: ecco che fine fanno le patatine di Buffon. 

Non l'avesse mai detta Gianluigi Buffon la frase sulle patatine, al termine di Real Madrid-Juventus. Ecco nello specifico, le parole del portiere: "Se non si ha la personalità di stare a certi livelli meglio starsene fuori guardando la partita in tribuna insieme alla moglie, magari mangiando patatine. E' una questione di sensibilità che deve albergare in ogni uomo, non di saper arbitrare o meno. Vuol dire non sapere dove si è, quali squadre stanno giocando: in pratica non si sa un c***o. Bisogna aver visto la partita d'andata dove ci fu negato un rigore netto al 95esimo minuto". Ci sono zone d'Italia dove la goliardia non spopola solo sui social network, ma diventa parte del paesaggio...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Quasi 50mila abitanti, in provincia di Bari: questa è Corato, la cittadina nota per aver dato i natali alla famiglia Maldera, una famiglia di calciatori composta da Gino, Aldo e Attilio.

Ma la discussione fra i coratini in questi giorni non è sulla collocazione geografica o sul passato, al punto che i baresi di Corato si sono divisi fra loro e si sono scatenati sui social, difendendo o per lo più contestando la scelta di un anonimo burlone che ha deciso di spendere dei soldi per prendere in giro i tifosi bianconeri.

Gigi Buffon che posa con una busta di patatine e Cristiano Ronaldo che si staglia sulla curva del Santiago Bernabeu o in primo piano sullo schermo di una tv.

Sono le immagini comparse su almeno tre manifesti 6x3 affissi in città in via Andria, davanti al campo comunale e in via Santa Faustina Kowalska, a Corato (Bari) naturalmente.

Il riferimento naturalmente è all'eliminazione subìta dalla Juventus nei quarti di finale di Champions League e, soprattutto, alle polemiche sul rigore decisivo assegnato ai blancos e alle dichiarazioni di Buffon nel post partita.

Il manifesto sembra dire...lui CR7 continua a giocare la Champions, mentre le patatine le mangi tu mentre lo guardi in tv...

Ricordiamo che, riferendosi all'arbitro Oliver che ha fischiato il penalty, il portiere della Juve aveva preso una posizione molto dura, a mente fredda, nel  post-partita.

Le affermazioni di Gigi sull'arbitro sono state: "Se non hai la personalità per stare a questi livelli, allora vai in tribuna con la famiglia, compra le patatine e goditi lo spettacolo".

Ed è proprio questa la scena raffigurata nella grafica amatoriale del manifesto.

Dopo l'affissione del "vistoso" sfottò, i coratini si sono scatenati sui social, difendendo o per lo più contestando la scelta dell'anonimo burlone che ha deciso di spendere dei soldi per prendere in giro i tifosi bianconeri, la cui squadra ha comunque sfiorato una grande impresa.

Si tratta di spazi pubblicitari regolarmente acquistati e le patatine di Buffon fanno parte del paesaggio coratino, nei giorni successivi a Real-Juve.

Non è una pubblicità, ma certo si è fatta notare...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Buffon, la Champions e le patatine: sfottò Juve su tre manifesti in città, Coratolive.it, 13 aprile 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).