E' una Trump storm dell'odio, quella scatenata da Eminem contro il n.1 della Casa Bianca
E' una Trump storm dell'odio, quella scatenata da Eminem contro il n.1 della Casa Bianca. 

Nessun Paese, come gli Stati Uniti d'America, sa essere così spietato e così senza mezzi termini. Lo conferma il  ritorno di Eminem,  con un freestyle tutto contro Trump: "Odiamo Trump", è proprio questo il tormentone-rap dei quattro minuti di 'tempesta' contro Donald Trump. Eminem, una delle stelle del firmamento del rap, ha voluto dedicare un freestyle al presidente degli Stati Uniti durante i BET Hip Hop Awards. "Abbiamo in carica un kamikaze che probabilmente provocherà un olocausto nucleare", ha detto Eminem, aprendo la sua performance in un parcheggio di Detroit con le parole "Calm before the storm", la "Quiete prima della tempesta".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Un attacco senza mezzi termini, senza tonalità di grigio, quello di Eminem proiettato a 360 gradi anche contro le strategie di comunicazione del Potus, ovvero l'acronimo inglese di President Of The United States.

Secondo il rapper statunitense, l'inquilino della Casa Bianca punta alla "distruzione di massa quando attacca la NFL, così ci concentriamo su questo invece di parlare di Portorico o della riforma della legge per le armi in Nevada. Tutte queste tragedie? Lui si annoia e preferirebbe una Twitter storm con i Packers",

Il  riferimento è ad uno dei casi più recenti che hanno riguardato Donald Trump, ovvero gli attacchi del presidente nei confronti delle squadre della National Football League finite nel mirino della Casa Bianca per le proteste esibite durante l'esecuzione dell'inno nazionale a stelle e strisce.

Un Eminem senza filtri: Trump non è amatissimo, ma non è che il  freestyle sia stato anche eccessivo?

Ha proseguito il protagonista dell'intemerata-rap: "Il resto d'America si alzi in piedi. Noi amiamo i nostri soldati e amiamo il nostro paese, ma odiamo il fottuto Donald Trump". 

Eminem ha poi continuato? Ha ulteriormente infierito?

Certo che si, il popolare Slim Shady (suo pseudonimo) si è rivolto direttamente ai propri fan: "Ognuno dei miei fan che è un suo sostenitore... Traccio una linea sulla sabbia: o siete a favore o contro. E se non sapete decidere chi vi piace di più e non sapete da che parte schierarvi... Lo farò io per voi: fottetevi".

Pensate che non ci fosse il dito medio rivolto alla telecamera? C'era, c'era...

E' così che Eminem è tornato a guadagnare il centro della scena ai 2017 BET Hip Hop Awards con un freestyle dall’impatto devastante. 

Lui, il rapper 45enne, si trovava un parcheggio della sua Detroit, incappucciato per l’occasione e vestito di nero, ritrovandosi a vomitare per quattro intensi minuti i suoi anatemi contro la politica e soprattutto contro la persona del presidente degli Stati Uniti con tanto di "beep" a silenziare e attutire i passaggi più volgari.

Una predica o una forzatura pubblicitaria?

Voci non confermate sostengono infatti che il nuovo album di Eminem, ormai pronto, sarà pubblicato il prossimo 17 Novembre, quattro anni dopo la sua ultima fatica "The Marshall Mathers lp 2".

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Eminem e la tempesta-rap contro Trump: "Ti odiamo", adnkronos.it, 11 Ottobre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).