Logo We-News

We-News | Paid-To-Write | Guadagnare Scrivendo Articoli di Spettacolo

Ultimi Commenti

Altri Programmi TV | we-news.com

LUCIANA LITTIZZETTO – CHE TEMPO CHE FA 17 Aprile 2011 – TESTO DEL MONOLOGO

Luciana Littizzetto a che tempo che fa del 17 aprile 2011Frizzante come sl solito l'intervento di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 17 Aprile 2011 che prende di mira fra gli altri, Victoria Beckam, Angelino Alfano, Domenico Scilipoti e scherza sull'imbarazzante cognome della nuova Ambasciatrice spagnola in Vaticano.

 

Di seguito il testo del monologo di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 17 Aprile 2011.

Articoli simili di tuo interesse:

 

...veramente Moretti è fantastico... mi piace molto perché sono quegli uomini che invecchiano bene, gli uomini invecchiano diversamente rispetto a noi donne, gli vengono i peli bianchi nell'intracosce, il risvolto di pelle sul ginocchio, le ginocchia vanno giù e c'è questo risvoltino, anche i tatuaggi cominciano a colare come nei film dell'orrore, allungamento degli amici di Maria e poi crescita dei peli delle orecchie a dismisura.

 

(…) allora, prima notizia, la Victoria Beckam, moglie di David Beckam, il grandissimo Paccon de Pacconis, ci ha fatto sapere che aspetta una bambina e questa settimana ci ha anche anticipato il nome: sai come si chiama? Come la chiameranno? Si chiama Santa... la chiameranno Santa in onore di Santa Monica... che è un posto che le piace tantissimo... minchia, chiamala Monica, no! Guarda che questi VIP sono da internare, danno dei nomi ai figli da manicomio... lei si chiama Victoria, mica l'hanno chiamata traguardo... poi metti che a lui piaccia Chicago... metti che adorino le verdure, come la chiamano, fava?

 

Allora, notizie di politica... il sire nostro che è in the sky, il Berlu, ha detto che non si ricandiderà più – (Fazio) ha detto che è stato tradotto male – Perché. L'ha detto in un altra lingua? Insomma, ha detto che il suo sostituto sarà Alfano, Angelino Jolie, il Funny Boy, ma d'altronde si sapeva che lui era abbastanza legato ad Alfano, sempre lì che dice Lodo Alfano, Lodo Alfano... ci sarà Alfano Premier, Letta al Quirinale e poi Capezzone Papa.

 

Insomma, non riesco a capire perché Alfano sono così diversi loro due, uno tutto fuori, uno tutto dentro... Alfano è come una tartaruga, una di quelle grosse tartarughe delle Galapagos che remano nella sabbia con le zampe, dentro al carapace, con l'occhio che si apre a serranda, guardinghissimo... invece Berlu è un incrocio fra un pavone e un pittbull e poi uno ride sempre, Alfano non ride mai... l'hai mai visto ridere Alfano? E' come Capezzone, Capezzone non solo non ride ma apre poco la bocca, sembra che abbia bevuto l'Attack.

 

Comunque, la cosa bella è che i nostri politici questa settimana li abbiamo visti lavorare, sono stati lì fino alla notte, era fin un piacere vederli, guarda, non han fatto un cacchio tutto l'anno, sembravano dei siamesi che dormivano sulle poltrone, questa settimana, guarda, un brulichio... sembrava una fabbrica di scarpe di Taiwan, sembravano gli gnomi di Babbo Natale il 24 notte, il movimento dell'Olgettina praticamente.

 

Grande protagonosta Scilipoti, che tra l'altro è molto arrabbiato perché lo sai come lo chiamano... monnezza! ...poteva andare peggio, pensa se lo chiamavano scoreggia... uno deve pensare così, deve pensare avanti, ma se è monnezza dove lo smaltiscono, nell'umido o nella plastica.

 

Comunque, è passato il processo breve, fra un po' di tempo passerà quello brevissimo e poi ci sarà il processo sveltina cioè tutti in piedi e l'imputato messo a novanta... non capisco perché lo chiamano processo breve, praticamente non è che è breve, praticamente non cìè più... i tempi sono talmente contratti che il processo praticamente non si fa più, praticamente i processi spariscono, si estinguono come dinosauri.

 

Allora, io non me ne intendo ma voglio dire una cosa: se i processi si estinguono, non va bene perché ci sarà sempre qualche colpevole in circolazione; loro dicono “ma saltano solo lo 0,2 dei processi”, ho capito ma se il processo è quello di tuo figlio che l'han tirato sotto con la macchina e gli hanno spaccato il femore, ti girano le balle breve a te, ti vorticano gli amici di Maria.

 

Intanto Berlu è andato al processo di Ruby e ha detto che praticamente lui l'ha pagata perché non si prostituisse... allora tu pensa se un alieno atterra qua in Italia, apre il giornale e legge “il premier Silvio Berlusconi compra un epilatore per la nipote di Mubarak perché non si prostituisca... cosa fa secondo te un alieno, gira la navicella spaziale e torna in orbita... diventa ancora più verde... insomma, ha detto che lui l'ha pagata perché non si prostituisse e lei in cambio si è fermata qualche sera per ringraziarlo.

 

Solo che lei voleva fare quello,eh... determinata... di fare la mignon... e allora ha dovuto pagare, pagare, è stata una cosa lunga, un trattamento omeopatico, perché ci vuole del tempo... piano piano, piano piano... comunque ha comprato anche questo epilatore da 60mila euro... ma cosìè, un Silkepil enorme, col motore di una Ferrari... ma che cos'è Ruby, che cos'era prima, una martora, uno Yeti...fra l'altro bisogna stare attenti che con una cosa così ti porti via anche la Jolanda... ma poi dico, Ruby è la nipote di Mubarak, non poteva chiederli a suo zio?

 

Veniamo alla notizia pernacchia, la notizia Minzolini che fa ridere i bambini; è da lunedì che la gente mi ferma per strada e mi dice “come mai non ha parlato dell'ambasciatrice spagnola in Vaticano?”... io volevo evitare, allontana da me questo flut, voglio fare come suora Luisa che per non fare peccato suonava la fisa... voglio fare come l'Arcivescovo Ascanio, che per non farsi tentare si batteva sul cranio... perché io lo so, io qui la domenica sera parlo di boiate, di Walter, di Jolande poi il lunedì mi fanno un panettone così, mi spianano, mi sgridano, allora ho detto no... però per il mio pubblico lo voglio fare, e per dovere di cronaca.

 

Dunque, la Spagna ha eletto una donna come ambasciatrice in Vaticano, una buona notizia; questa signora, di primo nome fa Maria, che va bene, come la De Filippi, secondo nome si chiama Jesus che va benissimo anzo strabene per il mestiere che fa, è un nome maschile ma va benissimo... peccato, peccatissimo che di cognome fa Figa... pensa i titoli il giorno dopo “il cardinal Bertone incontra per la prima volta...” ; finalmente anche le guardie svizzere hanno detto “oooh, era ora!”.

 

Allora, io volevo dire, questa qua è spagnola ma non sapeva cosa vuol dire in Italia... anche nelle situazioni ufficiali “ecco che sta entrando la bella...” chissà, poi magari darà impulso alle vocazioni... per me è proprio girarti nel paciocco, non riesco a tenermi... sai cosa, era molto meglio se si chiamava pene perché ha anche un altro significato, sai, “Dei delitti e delle pene” ma non esiste “Dei delitti e della...” a meno che non vogliano usare il diminutivo, potrebbero chiamarla Fifì o Gagà.

 

Tra l'altro hanno fatto un annuncio “speriamo che questa relazione sia armoniosa e feconda”... no, feconda proprio no... volevo solo dire, se anche una non fa l'Ambasciatrice in Vaticano, è un cognome impegnativo, perché un conto è dire piacere Littizzetto un conto è dire piacere Figa... non è la stessa cosa, se poi è un rospo, una ciospa infinita, dice “piacere Figa” l'altro dice “beh, lascialo dire a me”...

 

COMMENTA QUESTA NOTIZIA

Regolamento sui Commenti (I trasgressori verranno BANNATI A VITA):

    • NO SPAM. Puoi segnalare un link SOLO se è davvero utile e SOLO rendendolo NON attivo. Per es. da www.nomesito.it a nomesito . it
    • NO a volgarità, diffamazione, razzismo, pornografia, pedofilia, gioco d'azzardo, alcool, fumo, etc.

Hai trovato un errore o una disattenzione?! Non scrivere un commento qui sotto, MA comunicacelo direttamente su Contatti Redazionali

PER COMMENTARE, DEVI PRIMA ESSERE
REGISTRATO e LOGGATO

Se sei già registrato, effettua da ''QUI'' il Login.

Seguici su:

Commenta
l'Articolo

We-News